L'arte della parola

Fondamentale è il lavoro con la telecamera. Il casting Roberto Graziosi insegnerà agli allievi il metodo per raggiungere una verità interpretativa assoluta.

 

Ogni allievo lavorerà sul testo che verrà ripreso e analizzato, fino a raggiungere l’obiettivo del “parlato interpretativo”  E’ uno straordinario lavoro sulla recitazione che parte da una particolare e accurata analisi degli stralci dei provini. Graziosi, in trent’anni di lavoro, ha elaborato una concreta sintesi che rende i suoi allievi consapevoli prima, e autonomi poi, nel loro lavoro. Dopo lo stage ogni allievo saprà come analizzare e preparare la scena di un provino, come affrontare il casting, come lavorare con la sua agenzia, come fare il book fotografico… e davvero molte altre cose; perché saprà “il dietro le quinte” di come funziona il sistema cinematografico e televisivo. E avrà notevolmente migliorato la sua recitazione (e soprattutto compreso come fare). Con un nuovo sguardo, un nuovo ascolto e con una attenzione diversa. 

 

 

Roberto Graziosi

 

Nel 1993 si diploma allievo regista all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”, diventa assistente, per cinque stagioni, al Piccolo Teatro di Milano sotto la direzione di Giorgio Strehler che gli affida cinque regie. Dal 2002 è casting director di numerose e popolari fiction tra le quali: le cinque serie de "L'onore e il rispetto", le tre serie de "Caterina e le sue figlie", le due serie de"Il peccato e la vergogna", "Baciamo le mani", "Sangue caldo", "Nè con te nè senza di te", "Mogli a pezzi" e "Non è stato mio figlio".  

 

Nel corso degli anni ha tenuto diversi laboratori di drammaturgia, laboratori teatrali e workshop cinematografici.

Entro il 2020 sarà casting di tre nuove produzioni.

Combattimento scenico

Tecniche e principi di scherma teatrale e cinematografica, combattimento scenico armato e disarmato.

 

La narrazione di ogni storia ruota intorno al “conflitto” e quale conflitto più emblematico se non quello fisico? Il combattimento scenico è una disciplina performativa che permette di rappresentare situazioni di violenza fisica godibili per il pubblico tutelando allo stesso tempo l'incolumità degli attori. La scena può comprendere l'uso di armi o delle sole mani nude ed oltre alla mera rappresentazione dell'azione, permette di elevare ed approfondire il racconto dei personaggi coinvolti, descrivendone carattere, stile e condizione senza l'utilizzo della parola.

Il corso prevederà uno studio integrato di tecniche di caduta, studio degli angoli, scherma con spada da lato, colpi a mani nude, coreografia, caratterizzazione del personaggio dal testo all'azione.

 

 

Federico Diust

 

Stuntman, trainer, coreografo per il combattimento scenico. Si diploma nel 2011 con il massimo dei voti alla British Acedemy of Dramatic Combat (BADC) di Londra. Dal 2013 lavora come stuntman a Roma, continuando a specializzarsi con il M° Tito Tomassini, Angelo Ragusa e Claudio Pacifico. Collabora con produzioni sia italiane che internazionali tra le quali Ben Hur, Operazione Uncle, I Borgia, I Medici, Il primo re, Luna nera, Martin Eden. Dal 2017 fa parte del team Eastunt di Emiliano e Alessandro Novelli.

Vocalità Applicata

Voce: 

Canto e respirazione, Energia vocale archetipa (E.V.A.), Corpo e suono, Fisiologia e anatomia vocale,Identità vocale, Propriocezione e prefigurazione, Improvvisazione, Analisi vocale, Psicologia e voce.

 

Musica:

Teoria della musica, Cenni di storia della musica, Stili e generi musicali.

 

 

Alessandro Viti

 

Laureato in Storia scienze e tecnice della musica e dello spettacolo

Master Universitario in Progettazione didattica nelle scienze dell’ educazione musicale Fondatore e coordinatore del seminario vocale: Conoscere e saper ascoltare la propria voce e E.V.A Energia vocale archetipa

Studia canto moderno presso Centro l’Ottava di Roma, Saint Louis college o f music, Voice Academy di Latina e segue numerosi seminari tra cui: Metodo Voicecraft, Vocal Rock, Didattica vocale, Prevenzione e ascolto della voce, catena dei diaframmi

in approccio shiatsu.

Più di 15 anni d’esperienza da palco e 10 d’insegnamento. Ha in attivo tre dischi e

numerosi riconoscimenti:

-Special Selection M.E.I. playlist N.53 con il singolo "Chiedi scusa al tempo"

-Vincitore del contest romano "Autori da scoprire" con il singolo "Da che parte sei"
- Riconoscimento nel festival "Un bosko per kyoto" presso il campidoglio in Roma.
- Finalista nel "Primo premio Veroli" con il singolo "Immagini".
Presidente di giuria Mogol
- Secondo classificato al concorso Voci per Assisi 2009
- Vince "Il premio internazionale città di Capistrello 2007" con votazione 100/100 e
premio della critica



Acting in English

In questi incontri sperimenteremo cosa vuol dire recitare in una lingua diversa dalla nostra, confrontandoci con scene e monologhi tratti da testi teatrali e sceneggiature cinematografiche, dal newyorkese nevrotico di W.Allen, ai   personaggi fortemente caratterizzati dei fratelli Cohen, alla gioventù inglese arrabbiata di Osborne. Più avanti nella preparazione ci occuperemo di personaggi della letteratura teatrale classica di lingua inglese. Questi incontri ci daranno modo di confrontarci con una lingua distante secoli dall'inglese contemporaneo e di  riflettere su   aspetti molto forti dell'animo umano, forse i più oscuri,  come l'ambizione sfrenata e a-morale di Riccardo III, l'insana gelosia di Otello o lo scontro  di potere di  Elisabetta I con Maria Stuarda nella pièce  di Schiller.

 

 

Andrea Dugoni

Attore, Regista teatrale, Docente di Acting in English, Traduttore di testi teatrali e di sceneggiature cinematografiche.   Adattamenti per il doppiaggio. 

Laurea Magistrale con Lode in DAMS Teatro, Musica, Danza della Facoltà di Lettere e Filosofia di Roma Tre. Seminario con Ivana Chubbuck, acting coach holliwoodiana di acclarata fama, sulle più recenti tecniche di Acting da lei sviluppate. Consegue il Diploma  'Cambridge Certificate of Proficiency in English' presso il Westminster College di Londra.  Frequenta il primo anno dello Studio  Alessandro Fersen di Roma. Si diploma all'Accademia Antoniana di Bologna vincendo con i suoi compagni di corso il premio 'Wanda Capodaglio' come migliori allievi,   per la Presidenza di giuria di Rossella Falck.

Trascorre un anno a Los Angeles frequentando i seminari di Dominic De Fazio per approfondire il lavoro del  Method Acting secondo la scuola di derivazione Strasberghiana da lui stesso sviluppata e contaminata con le altre metodologie derivanti dalla tradizione russa: Stanislavskij, M. Cechov, Vachtangov.

Frequenta altresì L'Actor's Studio di Los Angeles assistendo alle sessioni di lavoro  presiedute da Shelley Winters e Susan Strasberg. Seminari sul corpo, la musica e il teatro di strada tenuti da Horatio Ctertok del Teatro Nucleo di Ferrara. Seminario sull'uso della voce secondo la tecnica del Roy Hart Theatre. Frequenta il laboratorio di Francesca De Sapio. Laurea Magistrale con Lode in DAMS Teatro, Musica, Danza della Facoltà di Lettere e Filosofia di Roma Tre.

Seminario con Ivana Chubbuck, acting coach holliwoodiana di acclarata fama, sulle più recenti tecniche di Acting da lei sviluppate.